Verso il futuro.. e oltre!

IMG_9175Verso la fine del 2015 Giovanni e Mattia, due amici conosciuti all’università, ci sono venuti a trovare per passare con noi il Capodanno e abbiamo approfittato per fare una gita a Rotterdam.

Durante la 2^ Guerra Mondiale è stata bombardata e completamente rasa al suolo, gli olandesi hanno dunque deciso di ricostruirla da zero in uno stile completamente diverso da quello appena abbattuto; modernità, futurismo e forme sono palpabili nell’aria.

Arriviamo nella tarda mattinata e cominciamo a fare un giro senza una determinata meta. Rimango piuttosto IMG_9176divertita alla vista di questi edifici, di queste case con le forme più strane, decisamente fuori dallo schema olandese fatto di casette a schiera tutte finestre. Ogni volta che ci imbattevamo in qualche casa stramba, giravamo la testa come delle civette, cercando di capire come sarebbe stato l’interno, perché da fuori sembrava che gli abitanti di quelle case dovessero lottare contro la gravità tutti i giorni.

Rotterdam è prevalentemente conosciuta per questi edifici quindi penso che per gli amanti del settore, dev’essere una vera chiccheria da visitare! La visita continua fino ad arrivare al famoso Mercato al coperto dove viene venduto ogni genere di alimento/bevanda dal sushi all’espresso. Il Mercato è situato all’interno di un edificio d’arco il cui interno è stato accuratamente decorato con disegni raffiguranti frutta e verdura. Chiaramente quando la squadra Giulia-Lisa è insieme, parte la salivazione per il sushi, noi non lasciamo il luogo prima di ingoiare qualche California Roll per intero,
molto buono oltretutto!

IMG_7551Il ponte Erasmusbrug, soprannominato ‘Cigno’ proprio per la sua forma, con quella specie di corde che gli fanno da ali, è davvero molto fico sopratutto se ve lo godete con la testa leggera e il sole che fa posto alla luna, anche perché una volta arrivato il buio il ponte si illumina di luce bianca dandogli un’aria ancora più elegante.

La città ha anche dei fantastici e coloratissimi graffiti e murales in giro per la città, e anche questi seguono dei motivi piuttosto geometrici, perfettamente in tono con l’architettura di Rotterdam.

A livello culturale Rotterdam ha si qualche museo, ma di roba troppo pallosa a mio avviso!

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *